A.M.F. S.a.s. di Russo & C. Sede Legale: C.so C. Colombo, 12 – 12045 FOSSANO CN - P. IVA e Cod. Fisc. 01103880041 Registro Imprese di Cuneo N° 01103880041 - Tel. 0172 692908 - amf@multipec.it
Vediamo come si fa un’icona La realizzazione di un’icona è spesso un desiderio per dare quel “tocco” in più al nostro desktop
In realtà esistono già parecchie applicazioni pronte per generare le icone, ma noi vogliamo insegnarvi a realizzarle tramite il solo uso degli strumenti messi a disposizione da Windows.
In questo modo evitate di correre gli inutili rischi causati dal download di programmi che, solitamente gratuiti, spesso non sono esenti da virus. Inoltre questa realizzazione ci permette di “smanettare” con il computer e questo non fa mai male! Quanto appare sotto sembra lungo e difficile ma in realtà dobbiamo, semplicemente, avere una fotografia in formato “.bmp”, rinominarla in “.ico” e associare l’icona al file. Incominciamo:
dalla fotografia all’ icona
Devi scegliere una fotografia, meglio se non troppo scura in quanto, una volta rimpicciolita, rimane poco visibile. Nell’esempio scegliamo il cagnolino.
A questo punto dobbiamo sapere quale formato grafico ha la nostra fotografia. Saperlo è semplice. Fai click con il destro sul file e vai a fare click sinistro sull’ultima riga in basso “proprietà”.
1 2
click e ingrandisci
Altrimenti, se sei in esplora risorse, visualizzazione dei “dettagli”, lo vedi subito.
lettura dalle proprietà lettura da esplora risorse “dettagli”
Nella maggior parte dei casi il formato è “JPG”
3
La nostra fotografia deve essere del formato “bmp”. Se lo fosse già salta al punto
4
altrimenti per trasformarla nel formato che ci serve:
click destro sulla foto, seleziona “Apri con” e poi “Paint”.
se la foto è ad alta risoluzione ne vedremo solo un pezzetto e sarà grandissima, ma ciò non ci importa in quanto andiamo direttamente su “File” - “Salva con nome”. E’ qui che cambiamo il formato: subito sotto il nome del file c’è; “Salva come” e mettiamo “bmp”.
4
Siamo a buon punto! Abbiamo ciò che ci serve, ovvero il file in formato “.bmp”!
Dobbiamo, ora, rinominare il file “.bmp” in “.ico”. A seconda di come è impostato il nostro Windows possiamo vedere il nome del file completo (ovvero: cagnolino.bmp) oppure, soprattutto nelle ultime versioni del sistema operativo, solo il nome del file, privo della sua estensione (ovvero: cagnolino).
Nel primo caso sostituire “bmp” con “ico” è semplice: dopo aver selezionato il file con il click destro si sceglie “rinomina” e si scrive “ico” al posto di “bmp”
Altrimenti dobbiamo andare a variare un parametro in “Opzioni Cartella” per poter vedere anche l’estensione e cambiarla come indicato sopra. A seconda della versione di Windows, troviamo “Opzioni Cartella” seguendo percorsi diversi. Noi seguiremo una strada diretta, usando una linea di comando, comune a tutte le versioni. Seleziona e copia tutta la riga nel riquadro:
Per tranquillità facciamo una copia di sicurezza posizionando il file duplicato in una cartella che chiamiamo “icona” e che generiamo dove ci fa più comodo per lavorare dentro di essa.
Premi (Logo di Windows + R) nella finestra che compare incolla, quanto hai copiato, dove c’è scritto “Apri” e premi OK.
Comparirà quest’altra finestra dove selezioni “Visualizzazione” in alto e poi vai a togliere il segno di spunta alla voce: “Nascondi le estensioni per i tipi di file conosciuti” e premi “Applica”.
Ora si può vedere il nome del file completo di estensione. Cambia “bmp” con “ico”. A tua scelta puoi andare a rimettere il segno di spunta o lasciare le situazione in questo modo. Il funzionamento del computer non è pregiudicato.
5
Non resta che associare l’icona ai nostri file. Diversi eseguibili non ne permettono la sostituzione ma se con il click destro generi un collegamento ciò è possibile. L’associazione dell’ icona è un argomento che abbiamo già affrontato. Se non lo hai letto lo trovi qui: in fondo alla pagina a questo link.
rundll32.exe shell32.dll,Options_RunDLL 0
in Fossano dal 1983 0172-692908 amf@fossano.net Welcome to